contatti

La gestione del paziente con deterioramento cognitivo

Deficit della memoria, dell’attenzione e del linguaggio: quando sono da considerare indice di una patologia e quando invece episodi legati all’età avanzata? Quali domande porsi come medico per approfondire il sospetto di una demenza? Approfondisci e scopri come puoi supportare al meglio i tuoi pazienti.

Aspetti clinici

Il deterioramento delle funzioni cognitive non è una patologia, ma è il principale sintomo di numerosi disturbi di origine neurologica che vanno sotto il nome di demenze, la cui individuazione è di fondamentale importanza per una corretta gestione del paziente che ne è affetto.

Il deterioramento cognitivo consiste in una perdita delle funzioni cognitive superiori (i.e. apprendimento e memoria, attenzione, percezione, linguaggio) tale da interferire con il normale svolgimento delle comuni attività quotidiane (i.e. fare la spesa, vestirsi…).

Le demenze comprendono un gruppo di patologie che possono essere classificate in diversi modi; il corrente criterio di classificazione è basato sulle cause e distingue le demenze in primitive e secondarie.

Il nostro sito usa cookie per offrire una migliore fruibilità di navigazione inclusi cookie "terze parti" e di profilazione per sottoporti contenuti in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione sul sito acconsenti alluso dei cookie.